Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Con loro a processo altre cinque persone

Tarantini e Began a processo per le escort a casa Berlusconi


Nella foto, Gianpaolo Tarantini
Nella foto, Gianpaolo Tarantini
12/11/2013, 19:21

BARI - Il Gup di Bari ha accolto la richiesta del Pm e ha rinviato a giudizio sette persone per il giro di escort che tra il 2008 e il 2009 frequentavano Villa Certosa (tra cui Patrizia D'Addario). Si tratta di Gianpaolo e Claudio Tarantini, di Sabina Beganovic (chiamata "l'Ape regina"), le attrici Letizia Filippi e FRancesca Lana, oltre a due soci in affari dei fratelli Tarantini, Pierluigi Faraone e Massimiliano Verdoscia. Le accuse per loro, a seconda delle differenti posizioni, vanno dalla associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione al favoreggiamento per lo stesso reato. Le parti offese sono 26 donne che si sono fatte pagare per le serate "allegre" a Villa Certosa. 
Per Salvatore Castellaneta è stato invece chiesto il rito abbreviato, con il Pm che ha chiesto una condanna a 2 anni di reclusione, ridotta a 16 mesi per la scelta del rito. La sentenza verrà emessa il prossimo 10 dicembre.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©