Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'uomo era da tempo in cassa integrazione

Taranto, 25enne muore per salvare il padre suicida


Taranto, 25enne muore per salvare il padre suicida
30/10/2012, 17:36

TARANTO – Voleva disarmare il padre che stava per tentare il suicidio, ma per una tragica fatalità è morta anche lei. E’ in sintesi quanto accaduto oggi a Leporano, in provincia di Taranto: Emidio Fanelli, una guardia giurata di 55 anni, aveva deciso di farla finita e stava per spararsi, quando è intervenuta la figlia 25 enne.

Secondo una prima ricostruzione pare che la ragazza, una studentessa universitaria, sia sta raggiunta da un colpo partito  accidentalmente. Subito dopo l’incidente, poi l'uomo si sarebbe ucciso.

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri: hanno raccolto alcune testimonianze sul posto e stanno cercando di mettere assieme i pezzi di una storia finita nel dramma.

La tragedia si è verificata nell'abitazione dove i due vivevano, in via Vivaldi. Il cadavere della ragazza è stato trovato riverso sul pavimento del bagno, quello del padre sul divano. Nelle prossime ore saranno sottoposti ad autopsia.

L'uomo era da tempo in cassa integrazione, da poco inoltre aveva scoperto di avere una grave malattia. Oltre alla giovane rimasta uccisa il vigilante aveva anche un'altra figlia, più piccola.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©