Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dopo la seconda perquisizione subita.

Tav: Perino, "Questo e' accanimento giudiziario"


Tav: Perino, 'Questo e' accanimento giudiziario'
27/09/2013, 16:14

SUSA - "Questo e' accanimento giudiziario". Queste le dichiarazioni di Alberto Perino, il leader No Tav che, da quando è attivista del movimento valsusino, ha subito stamane la seconda perquisizione in casa. "La motivazione della perquisizione e' la medesima motivazione per cui sono stato convocato in questura - ha aggiunto Perino - La questione riguarda le targhe dei mezzi che lavorano in cantiere. Come ho gia' spiegato, esiste il PRA che in quanto pubblico permette a chiunque di avere una serie di informazioni. Cosi' si puo' fare anche con le visure camerali per avere informazioni su qualsiasi ditta". "Sono stato accusato, perquisito e inquisito perche' controllo, perche' sono ficcanaso?" si chiede Perino "Loro sostengono che io, cercando informazioni sulle targhe, dico agli altri cosa fare. Ma questo lo dicono loro. Io oggi sono stato trattato bene pero' perche', a differenza di altri, non mi hanno portato via i computer. Hanno fatto tutte le copie ma mi hanno lasciato il pc".

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©