Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sit in davanti la Prefettura: attendono le decisioni romane

Taxi, continua la protesta a Napoli: donne in piazza


.

Taxi, continua la protesta a Napoli: donne in piazza
18/01/2012, 16:01

NAPOLI - Vogliono scongiurare una guerra tra poveri, in cui il lavoro sarebbe troppo poco per permettere a migliaia di famiglie di poter andare avanti. A  protestare, in una piazza Plebiscito liberata dai taxi, sono le mogli dei tassisti napoletani, scese in strada per manifestare solidarietà ai mariti che in queste ore sono a Roma in attesa delle decisioni del Palazzo. La fumata nera della scorsa notte, levatasi dal tavolo delle liberalizzazioni, non placa la rabbia dei diretti interessati.    
TAXI DRIVER PROTESTANO A ROMA - Dopo cinque giorni e cinque notti di protesta le auto bianche napoletane hanno lasciato il presidio davanti alla prefettura  per dirigersi verso Roma. Un centinaio di vetture sono attese al Circo Massimo per la manifestazione nazionale prevista per oggi pomeriggio. La piazza simbolo della città è così tornata libera anche grazie  ai controlli e all'intervento della polizia municipale.
Naturalmente continuano i disagi per gli utenti dal momento che il servizio è praticamente paralizzato. Impossibile prenotare una corsa telefonicamente e i posteggi dedicati sono sempre deserti. Nonostante sia garantito il servizio nella fascia notturna e per anziani, donne incinte, disabili e ammalati, la situazione resta molto difficile.
 

Commenta Stampa
di daga
Riproduzione riservata ©