Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Tecnologia sotto costo, scoperta maxi frode fiscale


Tecnologia sotto costo, scoperta maxi frode fiscale
09/07/2009, 20:07

Gli uomini della Guardia di Finanza hanno scoperto una maxi frode fiscale nel commercio di cellulari e televisori al plasma, con 54 società coinvolte, 46 persone denunciate e fatture false per oltre 390 milioni di euro, per una evasione dell’Iva di oltre 150 milioni di euro. Le società coinvolte, non solo italiane, riuscivano a vendere cellulari e tv al plasma sottocosto grazie ad una sistematica evasione dell’Iva. Dopo le numerose segnalazioni giunte ai finanzieri da parte delle autorità di polizia dell’Unione Europea, le indagini si sono concentrate sulla Alinghi Trade spa, con sede a Montelupo Fiorentino, riconducibile a un giovane programmatore informatico. Nel giro di pochi anni la società avrebbe conseguito, ufficialmente, solo minimi margini di guadagno. Altre società coinvolte avevano sede in Italia, Spagna, Inghilterra, Germania, Ungheria, Austria, Portogallo e Olanda.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©