Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dovranno risarcire 7 milioni di euro a testa

Telecom e Pirelli chiedono il patteggiamento per i dossier illegali


Telecom e Pirelli chiedono il patteggiamento per i dossier illegali
01/02/2010, 15:02

MILANO - Alla fine Telecom e Pirelli hanno deciso di non correre alcun rischio e di patteggiare la pena, nel processo che le vede imputate, come persone giuridiche, a proposito dei dossier illegali fatti dal capo della Security Giuliano Tavaroli. La somma offerta come pagamento della sanzione è cospicua: ben 7 milioni per ciascuna delle due società. Le somme andrebbero così divise: 100 mila euro restituiti per il profitto di reato; 750 mila euro ai Ministeri che si ritengono danneggiati; 400 mila euro di sanzione pecuniaria; in più 3000 euro per ciascuno dei 1600 dipendenti della Telecom schedati illegalmente.
A questo punto, ai dipendenti Telecom che ritengono di meritare di più come risarcimento danni non resta che aprire cause civili individuali (date le note limitazioni che impediscono la possibilità di fare una class action) e sperare di convincere il giudice di turno di aver subito un danno superiore.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati