Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il provvedimento serve a consentire più controlli per il G8

Temporaneamente saltato il trattato di Schenghen


Temporaneamente saltato il trattato di Schenghen
28/06/2009, 10:06

Inizia oggi la sospensione temporanea del trattato di Schengen. Sono ripresi dunque i controlli alle frontiere, negli areoporti, nei porti anche per i cittadini europei. Tale atto sarà in vigore al 15 luglio per consentire più espliciti controlli, in prossimità del G8 de L'Aquila, che ci terrà nei giorni 8-10 luglio. Negli accordi di Schengen è previsto che un singolo Paese dell'area possa, in occasione di grandi eventi, per motivi di sicurezza, sospendere per un periodo la libera circolazione delle persone.
Anche gli italiani che si recheranno all'estero dovranno avere la carta d'identità valida per l'espatrio o il passaporto valido, a seconda della richiesta di destinazione. L'Ente nazionale per l'aviazione civile invita i passeggeri a recarsi in aeroporto in anticipo.
Il passeggero proveniente con volo internazionale, anche da un paese europeo, sarà indirizzato verso l'uscita "Extraschengen" per essere sottoposto ai controlli. Aeroporti di Roma ha indicato delle aree aggiuntive di controllo passeggeri, per favorire lo svolgimento delle operazioni.
Inoltre per agevolare la venuta delle delegazioni estere, che parteciperanno al G8 dell’Aquila, sono stati previsti speciali presidi nelle diverse aree.

Commenta Stampa
di Agostino Falco
Riproduzione riservata ©