Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tenta di estorcere denaro a connazionale, in manette marocchino


Tenta di estorcere denaro a connazionale, in manette marocchino
17/02/2010, 15:02


NAPOLI - Aveva coabitato per diverso tempo con un connazionale, poi rivelatosi il suo estorsore ed è per tale reato ed anche perché inosservante all’ordine del Questore di Napoli, di lasciare il territorio nazionale che Issam Eddine KHACHI, di 25 anni, è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di P.S. “Acerra”. Un cittadino marocchino, infatti, circa 10 giorni fa, era stato vittima di furto. Nella circostanza gli era stata sottratta, la patente di guida, il passaporto, il permesso di soggiorno, la tessera sanitaria, un telefono cellulare ed un orologio.
La vittima mai avrebbe immaginato d’essere contattato, telefonicamente, da qualcuno che pretendesse, per la restituzione dei soli documenti, la somma di €.300.
Nonostante tutto, benché riconosciuto nella voce del suo interlocutore un connazionale con il quale aveva coabitato, prendeva un appuntamento, assecondando la sua richiesta.
L’estorsore, per ben due sabati consecutivi, insisteva che la somma da pagare era quella di €.300, non portando però a termine la trattativa nell’attimo in cui doveva incontrarsi con la vittima. Nella serata di lunedì, KHACHI è uscito allo scoperto e, sapendo dove abitasse la sua vittima, si è recato a casa, chiedendo giusto la metà rispetto alle prime due richieste.
La denuncia scattata alla Polizia, ha consentito ai poliziotti di fotocopiare le banconote, pedinando la vittima sino al momento in cui doveva incontrarsi con KHACHI, in Piazza Castello ad Acerra.
I due, dopo aver consumato insieme un caffè in un bar, si sono avviati a piedi in direzione di Corso della Resistenza.
Gli agenti, alternandosi tra loro, hanno pedinato i due sino all’atto della consegna dei documenti, intervenendo ed ammanettando KHACHI.
I poliziotti, inoltre hanno accertato che KHACHI, era conosciuto con diversi alias e che, dal 29.10.2009, il Questore di Napoli, Santi Giuffrè, gli aveva intimato di lasciare il territorio italiano entro 5 giorni.
KHACHI è stato arrestato e condotto al carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©