Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La bambina ha solo 10 mesi

Tenta di gettare la figlia nelle fogne, arrestata


Tenta di gettare la figlia nelle fogne, arrestata
17/02/2014, 20:25

MAZZARINO (CALTANISSETTA) - I Carabinieri di Mazzarino, paese in provincia di Caltanissetta, hanno arrestato una donna - che poi è stata posta agli arresti domiciliari presso alcuni parenti nel comune di Riesi - che stava cercando di buttare la propria figlia di 10 mesi in un tombino. 

La donna, di 43 anni, è stata vista da molte persone mentre correva con la bambina in braccio, gridando. Il marito la stava seguendo, cercando di fermarla; ma nel frattempo aveva avvisato anche i Carabinieri. Che sono intervenuti proprio mentre la donna stava per lanciare la figlia in un tombino dove passavano le acque reflue dirette al depuratore cittadino. 

La bambina è stata salvata e la donna è stata portata, in lacrime, alla caserma più vicina. Dove ha riferito di essere stanca della vita che faceva, ANche perchè aveva una vita privata molto complicata: sposata con un bracciante agricolo, da cui aveva avuto un figlio, aveva poi avviato una relazione con un operaio 47enne, dalla quale era nata la bambina. Dopo di che la donna era ritornata dal marito, che però aveva accettato malvolentieri quella figlia non sua. Una situazione di tensione che poi era sfociata in un pesante litigio ieri sera e nel raptus di questa mattina, con cui la donna intendeva probabilmente liberarsi della bambina, ritenuta la causa dei litigi.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©