Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La mancata sequestratrice soffre di disturbi mentali

Tenta di rapire una bambina, donna rischia il linciaggio


Tenta di rapire una bambina, donna rischia il linciaggio
29/09/2010, 17:09

COSENZA  - Ha cercato di rapire una bambina, sottraendola alla madre. E’ accaduto a Cosenza, dove una donna, Carmela Imbrogno, 41 anni e laureata in Ingegneria, ha bloccato la giovane mentre stava passeggiando con la figlia di 5 anni e ha tentato di portarla via. La responsabile del tentato sequestro, che come si è poi appurato soffre di seri disturbi psichici ed è sottoposta già a cure sanitarie in una struttura apposita, non ha saputo spiegare il suo folle gesto agli inquirenti. Prima dell’arresto, avvenuto in Corso Mazzini, una delle strade principali del centro storico di cosenza, la donna era stata aggredita da alcuni cittadini inferociti che avevano assistito alla scena. Impaurita, la Imbrogno si era rifugiata in una tabaccheria. Attualmente è ricoverata nell’ ospedale psichiatrico dell’Annunziata, piantonata a vista dagli inquirenti.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©