Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Tenta di uccidersi 2 volte nello stesso giorno


Tenta di uccidersi 2 volte nello stesso giorno
14/03/2010, 12:03

I problemi economici e quelli familiari, lo hanno spinto a compiere un gesto estremo: quello di tentare il suicidio tagliandosi, con un coccio di vetro, le vene ad un polso.
L’episodio, si è verificato nella serata di ieri, allorquando una volante del Commissariato di Polizia San Carlo Arena, è intervenuta, su segnalazione giunta alla centrale operativa della Questura, in Via Don Bosco.
L’uomo, G.D. 35enne di Casoria (NA), con pregiudizi di Polizia, padre di 4 figli, a causa di vari problemi personali, era deciso a farla finita.
Gli agenti lo hanno sorpreso mentre si era nascosto dietro ad uno dei tanti tabelloni per l’affissione dei manifesti elettorali.
Alla vista della Polizia l’uomo, deciso nel suo intento, è fuggito in direzione Via Arenaccia, dove è stato raggiunto e bloccato.
Uno dei poliziotti intervenuti, senza perdere tempo, nell’attesa di personale del 118, si è slacciato una scarpa e con il laccio gli ha subito bloccato il polso, impedendo così l’ulteriore perdita di sangue.
Trasportato in ospedale, gli agenti hanno appreso che, già nel pomeriggio, la volante del Commissariato di Polizia Secondigliano, era intervenuta per impedirgli l’insano gesto.
L’uomo, infatti, giunto in pronto soccorso, aveva rifiutato le cure mediche abbandonando l’ospedale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©