Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sorpreso a rubare negli armadietti dei dottori

Tenta furto in ospedale, arrestato

In manette un 31enne di Vallemaio

Tenta furto in ospedale, arrestato
22/12/2010, 13:12


NAPOLI - Gli agenti del Commissariato di Polizia “Arenella”, hanno arrestato Massimo di Mambro, 31enne di Vallemaio (Fr), per tentato furto aggravato. L’uomo è stato sorpreso mentre stava rubando negli armadietti del personale sanitario, situati nello spogliatoio della camera operatoria del reparto neurochirurgia-oculistica dell’Ospedale Santobono. Tutto ha avuto inizio quando un’infermiera, nel transitare vicino allo spogliatoio, ha sentito dei rumori provenire dall’interno del locale utilizzato dal personale sanitario. La donna ha quindi bussato alla porta d’ingresso, ma nessuno le ha aperto. Insospettita, ha quindi iniziato ad urlare per attirare l’attenzione di quante più persone possibili. Di Mambro, vista la situazione, è quindi uscito dallo spogliatoio e si è dato alla fuga. Poco più avanti è stato però fermato da due guardie giurate e subito dopo arrestato dai poliziotti appena sopraggiunti.
Da un controllo effettuato nelle immediatezze, i poliziotti hanno potuto rilevare che diversi armadietti erano stati forzati, aperti e messi a soqquadro, ma nulla era stato rubato. L’arrestato ha fornito poi false generalità esibendo a conferma delle stesse una denuncia di smarrimento di carta d’identità. Il 31enne è stato quindi condotto in Questura dove gli agenti lo hanno sottoposto a rilievi fotodattiloscopi ed hanno scoperto la sua vera identità in quanto gravato da specifici precedenti di polizia.
Ieri mattina, il G.I.P. del Tribunale di Napoli, ha convalidato l’arresto con le accuse di tentato furto aggravato, sostituzione di persona, danneggiamento di beni della pubblica amministrazione, falsa attestazione sull’identità personale e falsa dichiarazione sull’identità personale ed ha quindi disposto l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©