Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tentano di sfondare la vetrata di una banca armati di “ariete” al Parco San Paolo: arrestati


Tentano di sfondare la vetrata di una banca armati di “ariete” al Parco San Paolo: arrestati
23/05/2013, 14:39

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di bagnoli hanno sventato una rapina in banca traendo in arresto un uomo di 43 anni, residente al corso mianella, attualmente agli arresti domiciliari per tentato omicidio e rapina aggravata e un uomo di  52 anni, residente in via valente, attualmente agli arresti domiciliari per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti, entrambi già noti alle forze dell'ordine. I 2 uomini sono stati notati su via cinthia in sella a uno scooter mentre stavano trasportando con fare sospetto un grosso e pesante oggetto di forma oblunga che era stato incartato. Con il grosso involucro trasportato con difficoltà sul mezzo a due ruote i soggetti si sono addentrati nel complesso di edilizia residenziale del “parco san paolo, ove si sono a un certo punto fermati nascondendo il loro volto con calze da donna e calzano dei guanti di lattice. Dopo aver scartato l’oggetto, un rudimentale “ariete” hanno cercato di sfondare la vetrata dell’agenzia della “banca popolare di bari” ma a quel punto i carabinieri sono intervenuti. Vistisi scoperti i malfattori si sono dati alla fuga ma sono stati inseguiti, raggiunti e bloccati dopo un breve inseguimento. Sottoposti a perquisizione personale sul posto: il 43enne è stato trovato in possesso di una pistola calibro 7,65, con colpo in canna e 7 cartucce nel caricatore, che portava infilata nella cintola dei pantaloni (l’arma e’ risultata rubata nel 2011 in provincia di caserta). Anche lo scooter e’ risultato essere di provenienza delittuosa: rubato poco prima del tentativo rapina nella zona di cavalleggeri d’aosta. Per terra, nei pressi della vetrata della banca, un ariete di ferro pesante circa 60 chilogrammi che presumibilmente era stato realizzato con lo scopo di perpetrare la rapina. Gli arrestati sono stati tradotti a poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©