Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tentarono estorsione a imprenditore, presi


Tentarono estorsione a imprenditore, presi
14/10/2009, 13:10


Lo scorso settembre un imprenditore napoletano, con attività di ristorazione e di affittacamere nel Quartiere Arenella, denunciava un tentativo di estorsione subito ad opera di tre uomini.  In particolare, la vittima riferiva di essere stato più volte minacciato da costoro che lasciavano intendere di essere emissari di organizzazioni criminali. Per piegare le resistenze dell’imprenditore, i malviventi non esitavano a percuotere la vittima, intimando al predetto di versare una tangente mensile di mille euro. Le dichiarazioni dell’imprenditore hanno consentito l’avvio di una pressante attività d’indagine condotta dal Commissariato P.S. Arenella e coordinata dalla DDA di Napoli. Le investigazioni, confortate da riscontri informativi, hanno portato all’individuazione di una serie di sospetti sui quali i poliziotti del commissariato Arenella hanno appuntato la loro attenzione. All’esito delle indagine, protrattasi ininterrottamente per quasi un mese, gli agenti hanno identificato in tempi diversi i sotto elencati individui ritenuti responsabili della tentata estorsione:  Salvatore PELLECCHIA, napoletano 40enne - residente a Pozzuoli alla Via Reginelle;
Luca CONTIELLO Luca, napoletano 24 enne - residente alla Via Pigna;
Valentino PELLICCIA, napoletano 23 enne - residente Via Genova;
I tre venivano riconosciuti dalla vittima e pertanto sottoposti a fermo di p.g. perché gravemente indiziati di tentata estorsione aggravata dal vincolo camorristico. Il Pellecchia e il Contiello, fermati, rispettivamente, il 28 ed il 29 settembre uu.ss., sono attualmente in stato di custodia cautelare, mentre il PELLICCIA è ristretto in attesa della convalida del fermo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©