Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Non si conoscono le cause della morte

Teramo: assistette ad un pestaggio in carcere, ora è morto


Teramo: assistette ad un pestaggio in carcere, ora è morto
21/12/2009, 13:12

TERAMO - Fece scalpore, qualche settimana fa, la registrazione di un alto dirigente del carcere di Teramo che redarguiva un sottoposto per avere picchiato un detenuto in cella. Diceva il superiore: "Abbiamo rischiato una rivolta perché il negro ha visto tutto. Un detenuto non si massacra in sezione, si massacra sotto". E' stata avviata una indagine, ed è stato interrogato il "negro" in questione, il nigeriano Uzoma Emeka. Che però agli inquirenti rispose con una sfilza di "non so... non ricordo".
Se Emeka sapeva o aveva ricordato qualcosa, non lo sapremo più ormai. Infatti il nigeriano è stato trovato morto in cella sabato scorso. Era dal venerdì mattina che lamentava dolori all'addome, ed infatti è stato portato in infermeria nel carcere stesso, dove però le condizioni sono via via peggiorate, fino alla morte del giovane extracomunitario. Dopo è stata chiamata anche l'ambulanza del 118, ma è stata una corsa inutile.
Per il pestaggio contenuto in quella registrazione sono indagate sei persone; ma chi verrà indagato per questa morte che definire "sospetta" è poco?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©