Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I passeggeri sono atterrati a Fiumicino e Malpensa

Termina l’odissea Costa Allegra: rimpatriati gli italiani

A riportarli a casa il volo “No425” della Neos

Termina l’odissea Costa Allegra: rimpatriati gli italiani
02/03/2012, 09:03

ROMA – Termina finalmente l’odissea della Costa Allegra, la nave da crociera che dopo tre giorni in avaria è arrivata ieri a Victoria, capitale delle Seychelles. Sulle disavventure dei passeggeri italiani a bordo cala la parola fine: questi, infatti, sono rientrati questa mattina in Italia, atterrando alle 5:50 all’aeroporto di Roma Fiumicino. A riportarli in patria, il volo “No425” della compagnia Neos, sul quale c’erano 36 passeggeri, più una ventina di membri dell’equipaggio imbarcato: il volo è poi ripartito per Milano alle 7:20.
Alcuni dei passeggeri, infatti, sono sbarcati nella Capitale, altri hanno proseguito per Milano, Genova e Bologna. Ad accogliere e ad assistere i rimpatriati all’aeroporto di Fiumicino, il personale della Costa Crociere e di Aeroporti di Roma.
La voglia di mettere alla spalle la disavventura vissuta; La consapevolezza che fosse meglio non continuare la vacanza (“Non era proprio il caso”, il ritornello, seguito da “Finalmente a casa”) e, nella quasi totalità, l’intenzione di chiedere richieste di risarcimento alla compagnia, sottolineando però “la buona assistenza a bordo e a terra”: queste le parole dei rimpatriati sull’esperienza vissuta a bordo della Costa Allegra.
Sulla Costa Allegra, che sarebbe dovuta arrivare alle Seychelles martedì scorso, è divampato un incendio in sala macchine lunedì, che ha mandato in avaria i motori. La nave di Costa Crociere, controllata della statunitense Carnival , è stata rimorchiata nel porto di Victoria da un peschereccio d'altura francese.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©