Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Terremoto, importante iniziativa dei giovani farmacisti


Terremoto,  importante iniziativa dei giovani farmacisti
29/05/2012, 20:05

In Emilia la terra continua a tremare. Tra Modena e Ferrara da questa mattina si susseguono forti scosse (la prima, di magnitudo 5.8, e' stata registrata intorno alle 9.00), avvertite in tutto il nord Italia, che hanno provocato nuovi crolli di edifici e numerose vittime. Cresce anche il numero di farmacie danneggiate. A quelle del modenese e del ferrarese se ne aggiungono altre  nel mantovano. Si moltiplicano anche le iniziative di solidarieta' per ripristinare il servizio farmaceutico, che di fatto non si e' mai interrotto. Nei paesi colpiti piu' gravemente dal sisma sono arrivate sei farmacie mobili per iniziativa di Federfarma e dell'Ordine dei Farmacisti. L’Agifar Emilia Romagna ha avviato un’iniziativa di solidarietà in favore delle popolazioni delle città emiliane colpite dal sisma. Ha aperto un conto corrente per effettuare donazioni e rispondere alle emergenze più immediate. Patrocinata della Fenagifar, dell’Ordine dei farmacisti e delle Federfarma di Modena e Ferrara, l’Associazione dei giovani farmacisti dell’Emilia Romagna  ha dato il via ad un’iniziativa di solidarietà in favore delle popolazioni delle città emiliane colpite dal sisma. È stata così attivata una raccolta fondi per rispondere alle emergenze più immediate della gente delle province di Modena e Ferrara, gravemente colpite.Qualsiasi contributo potrà essere versato sul conto correte appositamente aperto: Banca Prossima del Gruppo Intesa San Paolo “Agifar Emilia Romagna” Causale: Terremoto Emilia 2012-05-25 Codice Iban. IT86 U033 5901 6001 0000 0067 279 Codice Bic: BCITITMX. Tramite apposita commissione, verrà poi stabilito a chi devolvere il ricavato di tale iniziativa.

Commenta Stampa
di Marina Ciaravolo
Riproduzione riservata ©