Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Accusata l'impresa "Taffo Gaetano e figli snc"

Terremoto all’Aquila, aperta inchiesta sui funerali


Terremoto all’Aquila, aperta inchiesta sui funerali
03/02/2012, 20:02

L'AQUILA  - Truffa ai danni dello Stato. E’ questa l’accusa che la procura della Repubblica dell’Aquila ha mosso ai danni l'impresa "Taffo Gaetano e figli snc", che ha sedi all'Aquila e Roma  e che si è occupata dei funerali solenni celebrati il 10 aprile 2009 dopo la tragedia provocata dal sisma del 6 aprile dello stesso anno. L’importo della truffa sarebbe pari a 40 mila euro.

La guardia di finanza dell'Aquila ha accertato che l'impresa di onoranze funebri, ha fatturato servizi effettuati da altre ditte alle quali si erano rivolte i parenti delle vittime: in particolare, è emerso che nella documentazione ci sono fatture false per la fornitura di 29 bare e 20 servizi di trasporto.

L'impresa Taffo ha agito dopo aver ricevuto l’incarico dall'allora prefetto dell' Aquila Franco Gabrielli l'incarico, mentre i Taffo erano stati presentata come la più grande della città.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©