Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Colpite 77 mila imprese industriali e artigianali

Terremoto in Emilia: 1 milione di cittadini coinvolti

I morti salgono a 26. 350 i feriti

Terremoto in Emilia: 1 milione di cittadini coinvolti
05/06/2012, 19:06

BOLOGNA - Quasi un milione gli abitanti coinvolti nei comuni prossimi all'epicentro, oltre 77 mila le imprese industriali e artigianali, a cui si aggiungono 14 mila imprese agricole, 26 morti e 350 feriti. E' il bilancio degli effetti del sisma in Emilia, tracciato oggi in aula in Regione dall'assessore alla Protezione civile e Difesa del suolo Paola Gazzolo. A piccoli passi l'Emilia cerca di rialzarsi sebbene le ultime scosse abbiano avuto effetti nefasti anche a livello psicologico: quando sembrava che il peggio fosse passato e si trattasse di avviare la ricostruzione. Si contano ormai 638 scosse, delle quali 13 di magnitudo pari o superiore a 4, l'ultima domenica 3 giugno alle 21.21 con magnitudo 5.1. Impegnati sul territorio ci sono almeno 4.500 persone, un terzo dei quali volontari, e 1.150 Vigili del Fuoco. In questo momento, sono 15.574 i posti letto disponibili, di cui 12.180 occupati (9.265 nei campi di accoglienza, poco più di 2 mila in strutture coperte, altri negli alberghi dopo la convenzione stipulata fra Regione e associazioni di categoria). Le scosse telluriche hanno provocato danni considerevoli anche alle strutture sanitarie: sono stati evacuati gli ospedali di Mirandola, Carpi, Finale Emilia, Bondeno e numerose residenze per anziani. Pesanti le conseguenze sul sistema scolastico. Quasi 270 istituti di ogni ordine e grado sono totalmente o parzialmente inagibili. Le verifiche sono tuttora in corso, ma in molti Comuni l'anno scolastico è stato dichiarato concluso già da ieri. La priorità è garantire gli esami e gli scrutini per tutti gli studenti. In seguito, la Regione intende garantire una ricostruzione secondo criteri antisismici e di sostenibilità ambientale. Al fianco dell'Emilia si e' attivata una galassia di iniziative di solidarietà, tanti gesti individuali, e contributi versati dai cittadini sul conto corrente aperto dalla Regione su cui sono confluiti già oltre 500 mila euro. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©