Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

TERREMOTO, TREGUA SCOSSE E SFOLLATI IN CALO


TERREMOTO, TREGUA SCOSSE E SFOLLATI IN CALO
27/12/2008, 17:12

Nessuna scossa significativa dopo quella di 3 gradi scala Richter di ieri pomeriggio e sfollati in calo: da 90 sono infatti passati a 70, dopo il rientro di quattro famiglie a Canossa allontanate dalle proprie abitazioni a causa di una vicina ciminiera pericolante, ora in sicurezza.
  In arrivo container da destinare ad abitazione provvisoria per quegli agricoltori che vivevano in casali isolati, danneggiati dal sisma, e che si trovano nella necessita' di dover accudire le stalle. E' il quadro fornito dalla protezione civile regionale dopo l'ultimo summit che si e' svolto in mattina a Parma tra i vari enti interessati all'emergenza (comuni, province, prefettura, vigili del fuoco, soprintendenze) dopo l'evento sismico dello scorso 23 dicembre (5,2 scala Richter), con epicentro tra Parma e Reggio Emilia.
  "Al quarto giorno dall'evento - spiega Demetrio Egidi, responsabile della protezione civile regionale - sembra confermato l'andamento del sisma sia andato progressivamente calando. Le repliche, nella norma, si risolvono nell'arco appunto di 4-5 giorni".
  Dichiarato inagibile il castello di Torrechiara (nel comune di Langhirano, Parma) per seri danni alla struttura. Lunedi' cominceranno i sopralluoghi nelle scuole per verificarne l'agibilita': le squadre di tecnici specializzato regionali saranno affiancati da esperti nazionali. Poi spettera' agli edifici pubblici, come i comuni: quello di Langhirano e' stato dichiarato parzialmente inagibile.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©