Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Alitalia decide di sospendere i voli

Terrore a Fiumicino: Aereo della Carpatair esce fuori pista


Terrore a Fiumicino: Aereo della Carpatair esce fuori pista
03/02/2013, 09:37

ROMA - Forte è stato lo spavento per i passeggeri che viaggiavano con la Carpatair, compagnia dipendente dell’Alitalia.
L’aereo, che proveniva da Pisa, è uscito fuori pista durante la fase di atterraggio nell’aeroporto di Fiumicino. Ancora non sono note le cause dell’incidente che ha provocato paura tra i 46 passeggeri i quali, dalle testimonianze rilasciate, raccontano della sventurata vicenda come dei fortunati sopravvissuti, scampati ad una tragedia che poteva avere delle conseguenze drammatiche. “Tutti urlavamo, ci è sembrato di morire”, racconta un uomo: “Nella fase di atterraggio l’aereo ha toccato due volte violentemente la terra, ma ci è stato spiegato che la seconda volta si è piegato il carrello e l’aereo è finito fuori pista”.  L’incidente, che ha seminato terrore tra i presenti, ha però arrecato il ricovero negli ospedali romani della maggioranza delle persone che erano a bordo dell’ATR 72 della compagna Carpatair, alcuni in codice verde non destano forti preoccupazioni altre, in condizioni più serie, sono state condotte al Policlinico Gemelli ed al San Camillo. Infatti, suscitano più apprensione le condizioni di salute dell’hostess che era di turno in quel volo e che, durante la fase dell’impreciso atterraggio, è caduta violentemente; il duro impatto le ha provocato traumi alla colonna vertebrale. I primi soccorsi sono stati dati dagli agenti della Polaria i quali hanno dovuto sostenere i passeggeri che erano in evidente stato di choc. Ancora non si conoscono le dinamiche dettagliate del sinistro, ma dalle prime analisi, ed osservando la posizione del velivolo, l’ATR 72 , che si trova inclinato dalla parte dell’ala destra, si potrebbe pensare al vento forte come causa scatenante. Dalle prime osservazioni, il carrello destro è completamente sventrato e sono deteriorate anche le pale dell’elica destra del velivolo, perfino il sottopancia del muso dell’aereo ha subito dei danni. Intanto, sono al lavoro gli agenti della Polaria con Antonio Del Greco per analizzare il caso e comprendere se ci sono eventuali responsabilità umane da parte del pilota. Intanto, mentre l’Alitalia sta procedendo per un’inchiesta interna, come la Procura di Civitavecchia, la compagnia italiana ha fatto sospendere tutti i voli della Carpatair ed i sindacati accusano il partner di Alitalia di registrare un numero notevole di incidenti.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©