Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Oltre 40 perquisizioni in tutta Italia

Terrorismo, blitz dei carabinieri contro anarchici informali

24 indagati. Decapitati vertici FAI e FRI

Terrorismo, blitz dei carabinieri contro anarchici informali
13/06/2012, 09:06

Blitz dei carabinieri contro gli anarchici informali ritenuti responsabili di alcuni atti di eversione come l'attentato di dicembre scorso contro il direttore generale di Equitalia a Roma. L'operazione dei militari riguarda un folto gruppo di appartenenti all'organizzazione anarco-insurrezionalista FAI/FRI (Federazione Anarchica Informale/Fronte Rivoluzionario Internazionale). Le ordinanze di custodia cautelare in carcere, si legge in una nota, sono state emesse dal gip del Tribunale di Perugia su richiesta della locale Procura della Repubblica nei confronti dei maggiori esponenti dell'organizzazione terroristica che aveva effettuato i più recenti attentati con ordigni esplosivi in Italia ed all'estero. Gli arrestati sono accusati, tra l'altro, di associazione con finalità di terrorismo e di eversione; dell'ideazione ed organizzazione degli attentati del dicembre 2009 all'Università Bocconi di Milano e al CIE di Gradisca d'Isonzo (GO); ed infine dell'organizzazione e dell'esecuzione degli attentati del dicembre 2011 contro il direttore generale di Equitalia in Roma, la Deutsche Bank di Francoforte e l'Ambasciata greca di Parigi. Nel corso dell'operazione sono state effettuate oltre 40 perquisizioni in tutto il territorio italiano, nei confronti di ulteriori 24 indagati. Raggiunti dal provvedimento anche due anarchici detenuti in Svizzera e Germania che, con i complici liberi in Italia, avevano progettato le campagne terroristiche dettandone tempi, obiettivi, documenti e sigle di rivendicazione.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©