Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Polvere sospetta in una lettera

Terrorismo, falso allarme al Ministero del Lavoro


Terrorismo, falso allarme al Ministero del Lavoro
04/12/2012, 18:25

ROMA – E’ stato un pomeriggio diverso dal solito quello al ministero del Lavoro: un pacco con all'interno una sostanza ignota  ha fatto scattare l’allarme terrorismo, poi rientrato.

Tutto ha avuto inizio alle 12.30, quando è arrivata una lettera senza né mittente né destinatario. La missiva, come avviene in questi casi, è stata portata nell'apposito ufficio che si occupa della gestione della corrispondenza: qui è stata aperta e qui ci si è accorti del contenuto, una polvere nera. A destare maggior preoccupazione è stato, però, il bigliettino che recava la scritta: antrace.

“Come accade in questi casi - spiega il portavoce del ministero - gli addetti hanno avvisato il posto di polizia che ha attivato la procedura, chiamando i vigili del fuoco che hanno ritirato la busta”.

Immediatamente sono stati, poi, predisposti controlli per tutti coloro che avevano toccato la busta e che lavorano nella stanza dove la busta è stata aperta. Per sette dipendenti si è ritenuto necessario il trasporto dal 118 all'ospedale Spallanzani, dove sono stati visitati secondo il protocollo precauzionale. E’ entrato in campo il nucleo NBCR dei vigili del fuoco, ma l'allarme è rientrato dopo pochi minuti.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©