Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il ragazzo è in fin di vita. Lanciato un appello

Testimone di Geova affetto da leucemia rifiuta cure


Testimone di Geova affetto da leucemia rifiuta cure
15/10/2010, 21:10

SAN MARINO – Rischia di morire perché rifiuta una trasfusione di sangue. E’ quasi in fin di vita un ragazzo di 19 anni di San Marino, attualmente ricoverato all’ Ospedale Sant’Orsola: il giovane è affetto da leucemia ma, essendo Testimone di Geova, non vuole sottoporsi alle trasfusioni necessarie per continuare a vivere. Secondo il loro credo, infatti, i fedeli non possono ricevere sangue altrui. Intanto, un gruppo di genitori ha già firmato un appello affinchè sia sottoposto alla procedura del caso: “I famigliari” – si legge nella nota –“insieme ai rappresentanti del regno, hanno formato un cordone impenetrabile che non permette ai parenti di altro credo o atei di poter parlare con il ragazzo, per poterlo convincere a ricevere la trasfusione per esigenze mediche". ''Agli amici del regno, che in questo momento gli sono vicini, che si rendano conto”- prosegue l'appello – “che il mondo degli eletti puo' attendere, che qualcuno faccia intercedere queste persone per tentare di salvarlo, perche' comunque la guarigione da questa malattia non e' sempre certa! Ma e' giusto provarci fino in fondo''.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©