Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

TIAM-MEDPACK, UNA GRANDE OCCASIONE PER LO SVILUPPO


TIAM-MEDPACK, UNA GRANDE OCCASIONE PER LO SVILUPPO
22/02/2008, 17:02

La ricerca avanzata sui bio-materiali da imballaggio arriva a diretto contatto con le industrie che producono materiali ed attrezzature e con il grande panorama degli operatori dell'agroindustria. Tutto questo è TIAM e MEDPACK, la fiera inaugurata questa mattina alla Mostra d'Oltremare di Napoli.
"Accanto a 200 espositori di primo piano con tecnologie ed attrezzature - ha spiegato Guido Corbella, amministratore delegato della società organizzatrice Ipack-Ima SpA - trova spazio l'eccellenza delle ricerche 'made in Campania': è ora che si riesca a valorizzare adeguatamente la sinergia fra questi due insiemi, fondamentale per la crescita delle realtà aziendali presenti in tutto il Mezzogiorno".
TIAM e MEDPACK, nei padiglioni 4, 5 e 6 della Mostra, presentano le tecnologie, le soluzioni di processo ed i materiali di ultima generazione al servizio dell’industria agroalimentare (olearia, enologica, pastaria e conserviera) e, con riferimento particolare all’imballaggio, per l’intero panorama delle piccole e medie imprese. Sono presenti direttamente i marchi nazionali di riferimento dei vari settori.
Come ha sottolineato il presidente Raffaele Cercola, TIAM-MEDPACK rappresenta un momento di felice sinergia fra la Mostra d'Oltremare ed il know how fieristico di Ipack-Ima, che ha importato TIAM a Napoli da Bari, associandola alla fase del confezionamento presente in MEDPACK, sempre più importante nella filiera agroalimentare.

Accanto all'offerta tecnologica, nello spazio allestito dall'Assessorato all'Agricoltura ed alle Attività Produttive della Regione Campania, vengono presentati i risultati delle sperimentazioni e delle ricerche degli istituti del CNR di Pozzuoli e di Avellino e dell'Università degli Studi di Salerno: film plastici, vernici protettive e gel per la conservazione degli alimenti ricavate dai residui di lavorazione dei vegetali, fra il pomodoro. I tempi sono stati anche oggetto di un gettonato convegno sul tema "Presente e futuro dei bioimballaggi e degli imballaggi attivi nella filiera dell'agroalimentare - Come trasformare i residui vegetali in ricchezza".
L'occasione di TIAM-MEDPACK è stata propizia per presentare l'intesa raggiunta in materia di smaltimento rifiuti, fra l'Assessorato regionale alle Attività Produttive e l'Ascom per fornire di minicompattatori di rifiuti 100 fast-food e ristoranti campani. Superlizzy, questo il nome della macchina, che è esposta in anteprima a TIAM-MEDPACK, è grande come una fotocopiatrice e riesce a differenziare all'origine e a ridurre del 90% il volume degli scarti di mense, comunità e pubblici esercizi, a tutto vantaggio del ciclo di smaltimento dei rifiuti.
Nell'ambito di TIAM-MEDPACK, in programma domani un importante incontro promosso dall'Associazione Frantoi Oleari, che porterà a Napoli i più autorevoli esponenti dell'industria nazionale dell'olio d'oliva.
 

Commenta Stampa
di Giancarlo Borriello
Riproduzione riservata ©