Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Tipi da crociera Vizi e virtù dell'italiano medio in crociera


Tipi da crociera Vizi e virtù dell'italiano medio in crociera
29/08/2012, 13:46

Per celebrare l’estate, stagione del divertimento per eccellenza, Noi Crociere, web agency specializzata nella vendita di crociere online, ha stilato una simpatica classifica dei “Tipi da Crociera”. Una sorta di frizzante manuale  sull’umanità che si può trovare a bordo di una nave. Con un’unica precisazione: il viaggio è fatto per divertirsi, visitare nuovi posti e tornare rilassati e soddisfatti. Quindi, prima di pensare alla categoria del vicino di cabina, occorre riflettere sulla propria appartenenza ai tipi sotto-citati.

 

Il primo crocierista-tipo che incontriamo, secondo Noi Crociere, è il Lupo di Mare. Infatti come durante i mondiali si è tutti commissari tecnici, al porto troveremo un folto numero di Lupi di Mare. Si riconoscono dall’atteggiamento spavaldo, danno pacche sulle spalle ai Paurosi e raccontano nei minimi dettagli la loro precedente crociera agli Indecisi. Poco sopportati dagli altri crocieristi, i Lupi di Mare realizzano la loro maggiore aspirazione nel commentare – specie durante la cena – le analogie e le differenze con le loro crociere del passato. Analizzano rotte, stato delle cabine, pulizia dei vetri, vasellame, decori e pizzi sulle tovaglie… ma la conclusione è sempre la stessa: la crociera dell’anno precedente è sempre migliore di quella attuale. E questo accade costantemente di anno in anno.

 

“I crocieristi fedeli crescono di anno in anno, ciò dimostra un aumento della fiducia nel prodotto crocieristico e un interesse per questa tipologia di vacanza - rivela lo staff di Noi Crociere – Inoltre sta aumentando il mercato crocieristico per chi viaggia da solo o in gruppi di amici. Restano stabili invece le famiglie con figli”.

 

Secondo la classificazione di Noi Crociere, un altro tipo da crociera è il Predatore. Tipologia prettamente maschile, negli ultimi anni ha allargato la cerchia di adesioni anche al mondo femminile. Nello specifico il Predatore uomo si riconosce per gli occhiali da sole e il costumino succinto, la donna per i tacchi vertiginosi e le minigonne. I Predatori usano uscire in gruppo, così da darsi man forte nella conquista; vedremo solo i più coraggiosi aggirarsi in solitaria per la discoteca o fra i tavoli di un ristorante. Quando il Predatore uomo incontra la Predatrice donna, il gioco è fatto. Potrebbe durare una vita, ma anche solo il tempo della crociera può bastare.

 

Un’altra categoria è quella dei Paurosi. I Paurosi hanno seguito la vicenda giudiziaria di Schettino e saprebbero raccontare nei minimi dettagli le manovre sbagliate dal comandante la notte dell’incidente della Concordia. Aumentati di gran numero in seguito alla tragedia dell’Isola del Giglio, i Paurosi usano telefonare compulsivamente al responsabile dell’agenzia di viaggio ponendogli domande quali: “Quante possibilità ci sono che Schettino comandi la mia nave?”, “Secondo lei affonderà?”, “Dice che devo indossare  il giubbotto salvagente 24ore al giorno? È un po’ scomodo per dormire…”. Quando la donna Paurosa ha come marito l’uomo Lupo di Mare, la situazione si complica. Si sentiranno infatti litigi provenire dalla cabina dei due; un orecchio attento percepirà la parola “ciambella di salvataggio” nella stessa frase della parola “cena”.

 

Lo staff di Noi Crociere commenta: “Le navi da crociera sono assolutamente sicure. Tutti i nostri clienti possono stare tranquilli e se hanno dei dubbi possono chiamare in sede, sapremo tranquillizzarli del tutto in modo tale che la loro crociera possa essere una vacanza speciale da ricordare in maniera gioiosa… e, perché no, magari da ripetere!”.

 

Infine la web agency Noi Crociere menziona gli Indecisi. Quest’ultimi mettono in valigia di tutto, come consigliato da diversi forum su internet, ma esagerando. Quando l’Indeciso è uomo il caso è difficile, ma diventa disperato quando si parla di donne.  A tal proposito Noi Crociere ha stilato un elenco di cose che le donne Indecise hanno infilato a forza in valigia: costumi da bagno eleganti perché la crociera è un ambiente di un certo livello, succinti per prendere meglio il sole, interi per la festa in piscina by night; cappelli di paglia per giornate relax in spiaggia ma anche antiestetici cappellini con la visiera per proteggersi dal sole durante le escursioni a terra. E ancora vestiti lunghi neri per serate eleganti  e mini dress fucsia per serate in discoteca. Discorso a parte per gli accessori: foulard e pashmine contro l’aria condizionata; pochette per la sera e zaini da scalatore nelle discese a terra; scarpe con il tacco, da ginnastica, sandali, ma anche stivali perché non si sa mai. E nel tripudio di canottiere, magliette e minigonne che riempie la valigia, la donna Indecisa all’ultimo pensa: “Ma servirà anche un k-way?”.  Il compagno, soprattutto se è un esponente dei Lupi di Mare, alzerà gli occhi al cielo.

 

“La crociera – commenta lo staff di Noi Crociere – è sicuramente un viaggio comodo ma è importante, come per qualsiasi tipo di vacanza, organizzare al meglio la propria valigia, considerando soprattutto gli spazi delle cabine”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©