Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Il tre lo hanno picchiato con una mazza e poi sparato

Tivoli: ucciso per una ragazza contesa


Tivoli: ucciso per una ragazza contesa
07/12/2009, 11:12

TIVOLI (ROMA) - Non ce l'ha fatta Stefano Onofri, 26 anni, trasportato ieri in fin di vita all'ospedale Umberto I di Roma, per le gravissime ferite riportate. Il ragazzo era stato aggredito nelle campagne di Castelmadama da un rivale di 18 anni, durante una discussione su una ragazza contesa da entrambi. Spalleggiato da due complici, il 18enne ha aggredito Onofri con una mazza da baseball, provocandogli numerosi traumi al cranio e in altre parti del corpo. Poi aveva estratto una pistola, sparandogli alla nuca e, convinto di averlo ucciso, si era fatto aiutare dai complici a nascondere il cadavere.
Ma a dare l'allarme è stato proprio il padre dell'aggressore, che ha indicato dove stesse il corpo. Quando l'ambulanza è arrivata, Onofri era ancora vivo ed è stato portato immediatamente all'ospedale. Ma le ferite erano troppo gravi e questa mattina, verso le 4.30, il suo cuore ha cessato di battere.
Sono stati invece arrestati il suo omicida e i due complici, che adesso dovranno rispondere di omicidio in concorso; anche se inizialmente erano stati fermati per tentato omicidio.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©