Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Respinto il ricorso del cantante

Tiziano Ferro condannato a pagare 3 miliardi per evasione fiscale


Tiziano Ferro condannato a pagare 3 miliardi per evasione fiscale
25/01/2014, 14:15

ROMA - La Commissione Tributaria Regionale ha respinto il ricorso presentato da Tiziano Ferro contro la multa ricevuta per evasione fiscale negli anni 2006, 2007 e 2008. 
Il Fisco italiano contesta al cantante di aver trasferito la propria residenza a Londra solo in maniera fittizia, in modo da pagare meno tasse, mentre in realtà è rimasto in Italia. E questo si è tradotto, secondo il Fisco, in una evasione fiscale pari a 3 miliardi di euro. 
Ferro aveva presentato ricorso, sostenendo che le sue assenze da Londra sono legate ai suoi tour, che lo portano spesso anche in Italia. Ma non per questo - ha sostenuto - ha una residenza in Italia. Una tesi che non è stata accettata dalla Commissione Tributaria, che ha respinto il ricorso, condannando il cantante anche al pagamento delle spese processuali.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©