Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Topi d'appartamento con servizi flash


Topi d'appartamento con servizi flash
14/09/2011, 16:09

Premesso che queste tecniche che ora vi rileviamo, sono perfettamente a conoscenza dei ladri professionisti e non, ve le elenchiamo in modo tale che anche voi nel caso possiate prendere delle adeguate precauzioni. I ladri professionisti per aprire la vostra serratura di casa ci metteno da un minuto ai tre minuti.la repubblica ha pubblicato dei dati relativi a questa estate a Napoli. Ci sono stati piu del 20% dei furti rispetto all’anno scorso, ma la cosa sorprendente è che la maggior parte dei furti è avvenuta senza forzare la serratura. Come se i malviventi avessero i doppioni delle chiavi, ma non è cosi. Ad esempio un furto avvenuto in un appartamento al Vomero, a piazza Quattro Giornate, i ladri dopo essere entrati in casa ed averla svaligiata, uscendo hanno anche richiuso la porta dando due mandate alla serratura della porta. Altra caratteristica dei raid estivi sono i furti lampo, il tempo di entrare, prendere bracciali, catenine, anelli, possibilmente in oro, e materiale tecnologico, ricercatissimi Ipad, computer portatili, play station, e uscire con il bottino sistemato nei sacchi portati allo scopo. Una volta sistemata la refurtiva in un posto sicuro, i ladri non disdegnano di «visitare» un’altra casa nello stesso palazzo già derubbato.  Al Vomero e in tutta la zona collinare entrano in azione soprattutto napoletani che però utilizzano le tecniche di scasso importate in Italia da alcuni «professionisti» dell’Europa dell’Est. In particolare viene utilizzato un kit con grimaldelli di nuova generazione, molto più sottili rispetto ai vecchi, capaci di adattarsi con estrema facilità alle serrature , se volete avere piu informazioni potrete trovare anche un servizio pubblicato dalle iene quest’inverno, dove mostra un Rom come irrompe facilmente in casa. Per chi conosce il meccanismo è un gioco da ragazzi mandarlo fuori giri. Il trucco è arrivare al centro del tamburo e far girare un paio di volte il cilindretto. Una mano esperta può impiegarci anche un minuto. Non a caso questi «tecnici» sono ricercatissimi sul mercato: vengono ingaggiati per aprire le porte, indipendentemente dal valore della merce rubata, esclusivo appannaggio del secondo gruppo, quello dei topi d’appartamento, che entra in azione solo a difese saltate. La divisione dei compiti diminuisce anche i rischi: meno gente, meno confusione. Inoltre, mentre gli incursori rovistano nell’alloggio, i tecnici delle serrature possono aprire altre case. Nella zona di Chiaia opererebbe una banda di specialisti composta da bulgari e rumeni. Anche qui i compiti sono stabiliti: i primi aprono le “blindate”, i secondi ripuliscono le case. Sia al Vomero che a Chiaia, ma anche nel resto della città, i furti avvengono quasi sempre quando gli alloggi sono vuoti. Difficilmente si usa ancora la tecnica del sonnifero: la nuova generazione di topi d’appartamento punta tutto su discrezione, efficienza e rapidità. E lascia pochi indizi: gli investigatori non trovano mai impronte digitali. Segno evidente che i ladri utilizzano sempre guanti. Cittadini siete avvisati, loro sono organizzati, noi no!

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©