Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un altro processo arriva a sentenza per il paparazzo

Torino: 3 anni e 4 mesi di reclusione per Corona


Torino: 3 anni e 4 mesi di reclusione per Corona
12/03/2010, 16:03

TORINO - Un altro processo che vede imputato il paparazzo Fabrizio Corona arriva a sentenza. Questa volta è un processo a Torino, nella quale Corona, il suo braccio destro Marco Bonato e il fotografo Giampaolo Pensa sono imputati di estorsione e violazione della privacy, per aver fotografato il calciatore della Juventus David Trezeguet fuori da un locale, in compagnia di una ragazza che non era la moglie e per averlo ricattato ottenendo 25 mila euro.
Oggi toccava al Pubblico Ministero avanzare le proprie richieste. Per Fabrizio Corona sono stati chiesti 3 anni e 7 mesi di reclusione e 1000 euro di multa; per Bonato 3 anni, 6 mesi e 10 giorni di reclusione, oltre a 800 euro di multa. La pena minore è per Pensa, per cui è stata richiesta l'assoluzione per l'estorsione e la pena di sei mesi di reclusione per violazione della privacy. Per Corona e Bonato è stata anche richiesta l'interdizione dai pubblici uffici per 5 anni.
La Parte Civile invece ha chiesto che il risarcimento venga determinato in sede civile, ma dopo che Corona abbia pagato una provvisionale (cioè un anticipo immediato) di 25 mila euro.
La difesa invece ha chiesto l'assoluzione per l'imputato.
Ma alla fine la sentenza del Giudice è stata quasi pari alle richieste del PM: 3 anni e 4 mesi di reclusione per Corona più 400 euro di multa; stessa pena per Bonato, 5 mesi di reclusione per Pensa. Inoltre Corona e Bonato sono stati interditi dall'esercizio di pubblici uffici per 5 anni e condannati a pagare la provvisionale di 25 mila euro richiesta dalla Parte Civile. COn l'aggiunta della pubblicazione per estratto della sentenza sul settimanale Chi, che in passato ha spesso comprato le foto del paparazzo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©