Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Ancora un episodio di razzismo

Torino: bambini rom a scuola, gli altri genitori ritirano i figli


Torino: bambini rom a scuola, gli altri genitori ritirano i figli
10/09/2013, 19:52

LANDIONA (NOVARA) - Ancora una volta, un gruppo di adulti dichiara guerra ad una minoranza. Dopo la scuola di Bergamo, dove i genitori dei bambini italiani hanno ritirato i propri figli perchè circa metà della classe era formata da stranieri, adesso tocca alla scuola elementare di Landiona, in provincia di Novara. Qui però il problema è il fatto che il Comune ha deciso di favorire l'integrazione della comunità rom locale, accompagnando i bambini a scuola. Ma la cosa non è piaciuta agli altri genitori, che hanno ritirato i loro bambini da scuola, mandandoli nel vicino comune di Vicolengo. 
Una decisione che ha sorpreso il sindaco, che tuttavia si affanna a precisa che nel suo Comune non c'è razzismo. Contento lui di pensarla così, ma una simile levata di scudi contro dei bambini, colpevoli solo di essere dei rom, come può essere considerata se non razzismo?  
E la cosa che spicca è che alcuni anni fa il Sindaco chiese alle famiglie rom di mandare i loro figli a scuola per non chiuderla, dato che i 600 abitanti del Comune non avevano abbastanza bambini da tenere aperta la classe.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©