Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Presidente del Tribunale stima le spese in 350 mila euro

Torino: chi pagherà il riconteggio delle schede?


Torino: chi pagherà il riconteggio delle schede?
06/08/2010, 17:08

TORINO - Pare facile: ricontiamo 15 mila schede, ha detto il Tar del Piemonte accogliendo un ricorso sulle scorse elezioni regionali, entro 30 giorni. Ma non lo è: bisogna andare a prendere le schede dal loro deposito di Chieri, trovare una scuola che permetta di usufruire dello spazio necessario al riconteggio, ed avere il personale che dovrà occuparsi del riconteggio e a cui bisognerà pagare anche lo straordinario. Il tutto per una spesa che il Presidente del Tribunale di Torino, Luciano Panzani, valuta in 180 mila euro, più 168 mila di straordinari. Totale, 348 mila euro. E chi tirerà fuori questi soldi? Panzani l'ha chiesto al Consiglio regionale Piemontese, che se ne è lavato le mani. E allora? Tocca al Ministero della Giustizia? Non si sa, si aspetta risposta.
E poi c'è il problema dei tempi. 30 giorni sono un tempo assolutamente insufficiente per verificare, dato che comunque andranno esaminate tutte le sezioni elettorali. Secondo Panzani, ci vorrebbero almeno 4 mesi. Che il risultato venga spostato al 2011?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©