Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sorpresa di sapere che erano illegali

Torino: coltivava bellissime piante, ma erano marijuana


Torino: coltivava bellissime piante, ma erano marijuana
01/09/2010, 13:09

TORINO - Una pattuglia dei Carabinieri viene chiamata nella notte a casa di Michela Pachner, 83 anni, pittrice. E' scattato l'allarme anti-intrusione e la donna ha paura che sia un ladro. Ma una rapida occhiata intorno, dimostra che ladri non ce ne sono. Ma all'occhio esperto dei Carabinieri non sfugge la presenza di 34 piante di marijuana in appositi vasi, conservate nella stanza. Chiedono alla pittrice il motivo della presenza di quelle piante, e la risposta li disarma: una decina di anni fa le sono stati regalati dei semi da un conoscente, il quale gli aveva promesso che sarebbero venute su magnifiche piante. E visto che la signora è un'appassionata di giardinaggio, le aveva fatte crescere con tanto amore.
In effetti, un attento esame ha dimostrato l'assenza di segni di tagli o la presenza che dimostrassero un uso della marijuana, da parte della donna o di chiunque altro. Il comportamento in questo caso non è punibile, ma i Carabinieri hanno comunque sequestrato le 34 piantine, perchè illegali.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©