Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Arrestati per omicidio connazionale George Munteanu

Torino, due romeni accusati di omicidio 15enne


Torino, due romeni accusati di omicidio 15enne
02/02/2010, 19:02

TORINO - Sarebbero stati due fratelli romeni, di 17 e 26 anni, ad uccidere un 15enne loro connazionale sabato pomeriggio in quel di Torino. La tragica vicenda consumatasi nel capoluogo piemontese lo scorso fine settimana ha finalmente un capo d’accusa. Due giovani di origine romena, i cui nomi non sono ancora stati citati, sono stati fermati dalla squadra mobile di Torino per l'omicidio di George Munteanu, 15enne immigrato, sgozzato da una coltellata alla gola. Le forze dell’ordine da giorni provano a ricostruire i passi della vicenda che ha sconvolto la città intera. La giovane vittima era stata ritrovata, ormai priva di vita, domenica mattina ai giardinetti di via Vibò a Torino. “Un bravo ragazzo,ben voluto da tutti”, così come lo hanno descritto gli amici di scuola. Immediate erano scattate le indagini della polizia sul tragico ritrovamento. L'autopsia sul corpo della vittima, effettuata dal medico legale, il professor Roberto Testi, primario del sevizio di medicina legale dell'Asl Torino2,  ha per ora confermato l’evolversi dell’accaduto. 
L’omicidio si è consumato lo scorso 30 gennaio.  Dall'esame esterno è emerso che c’è stata una dura colluttazione tra il giovane romeno ucciso a Torino e due aggressori, gli stessi che gli hanno poi inferto la coltellata alla gola.. L'autorità giudiziaria, aveva da subito indagato su un regolamento di conti tra i connazionali. E gli aggressori ora hanno un volto. Ma l’arresto dei due romeni chiude solo momentaneamente il capitolo. Restano, infatti, enormi i dubbi sul movente e quello della vendetta tutta romena appare per ora solo una traccia.

 

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©