Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Quindicenne non voleva diventare come la madre

Torino: fugge di casa, ritrovata grazie ad un post su Facebook


Torino: fugge di casa, ritrovata grazie ad un post su Facebook
27/12/2010, 15:12

TORINO – Aveva paura di diventare come la madre e la sorella, ossia di lavorare per tutta la vita come collaboratrice domestica. Perciò, una quindicenne di origini filippine che abita vicino a Torino all’alba del 23 dicembre ha deciso di scappare di casa, alla ricerca di un’esistenza migliore. Peccato (e per fortuna) che la giovane fosse una “Facebook-dipendente”: grazie alla sua passione per il social network gli uomini delle forze dell’ordine hanno potuto rintracciarla, nascosta a casa di un’ amica.
Il metodo di ritrovamento è stato piuttosto semplice: dopo aver letto il diario della ragazza e dopo aver rovistato nella sua stanza senza trovare nulla, infatti, gli inquirenti hanno consigliato alla sorella di scrivere un post sul web in cui esprimeva la volontà di riabbracciare la ragazzina. La fuggiasca ha così letto il messaggio e ha contattato la sorella via Internet. Poi, ha trovato il coraggio di chiamare a casa e di ritornare, garantendo il lieto fine ad una storia che di bello non aveva proprio nulla.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©