Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Torino, in manette l'assessore alla Sanità della Regione

Sette professionisti accusati di corruzione

Torino, in manette l'assessore alla Sanità della Regione
27/05/2011, 13:05

TORINO - Questa mattina è stato notificato, per ordine della Procura di Torino, un avviso di garanzia all’assessore regionale alla sanità Caterina Ferrero, per turbativa d’asta. Altre sei persone sono state arrestate. Tutti accusati di corruzione. L’inchiesta coinvolge professionisti nell’ambito della sanità Piemontese. Per cinque di loro si sono aperte le porte del carcere: Pietro Camerlengo, denominato il “re” della sanità privata reionale, non nuovo a questo genere di questioni e ancora, Piero Gambarino, braccio destro dell’assessore Ferrero, Vito Plastino commissario Asl Torino 5, Marco Mozzati e Franco Sampò sindaco del comune di Cavagnolo. Per gli altri arresti domiciliari.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©