Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

La prima ipotesi è di un omicidio-suicidio

Torino: madre e figlio annegati nella Dora Baltea


Torino: madre e figlio annegati nella Dora Baltea
08/04/2010, 11:04

TORINO - I cadaveri di una donna e di un bambino sono stati trovati questa mattina nella Dora Baltea, in prossimità della diga della centrale idroelettrica di Quassolo, in provincia di Torino, vicino al confine con la Valle d'Aosta. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, che hanno rapidamente recuperato i due corpi, che non presentano segni di feite.
Successivamente i corpi sono stati identificati come quelli di Federica Forcella, 36 anni, separata, e del figlio, Mattia, di 8 anni. La autovettura della donna è stata ritrovata a poca distanza dalla centrale, vicino al fiume. Allo stato l'ipotesi più probabile presa in considerazione è un omicidio-suicidio: la donna si sarebbe buttata nel fiume con il fliglio, provocando la morte di entrambi. A causare il tragico gesto è stata forse la salute della donna, che soffriva da tempo di crisi depressive, probabilmente legate alla separazione dal marito.
Tuttavia per ora i Carabinieri stanno esaminando anche altre piste, in attesa delle risultanze dell'autopsia, che dovrà determinare con esattezza le cause della morte dei due.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©