Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Torino: panettiere coltiva e vende hashish per il calo dei clienti


Torino: panettiere coltiva e vende hashish per il calo dei clienti
04/03/2009, 13:03

 La crisi, il calo dei clienti e degli affari e la decisione di trovare un lavoro parallelo e piu' remunerativo. Sarebbe questo, secondo quanto lui stesso ha raccontato ai carabinieri, ad aver spinto un panettiere incensurato di 41 anni di Gassino (Torino) a decidere di diventare spacciatore, scelta che lo ha fatto finire in manette.
Da qualche tempo erano arrivate ai carabinieri alcune segnalazioni che indicavano l'uomo come pusher. I militari della stazione Regio Parco sono quindi intervenuti e nel suo appartamento, proprio sopra la panetteria, hanno trovato la conferma di quelle voci. Nell'alloggio sono infatti stati sequestrati 4 panetti di hashish per un totale di mezzo chilo. Inoltre i carabinieri hanno scoperto che l'uomo aveva creato, all'interno di un armadio, una sorta di serra domestica per la coltivazione della marjuana. Nell'armadio c'erano 11 vasi, 7 dei quali pieni di rigogliose piante di stupefacente, oltre a foglie gia' essiccate. L'uomo si e' giustificato dicendo di avere iniziato a spacciare perche', con la crisi, la vendita del pane era notevolmente calata.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©