Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il piccolo potrebbe avere danni permanenti al cervello

Torino, scosse al neonato perché piange. Bimbo ricoverato in gravi condizioni


Torino, scosse al neonato perché piange. Bimbo ricoverato in gravi condizioni
02/10/2013, 21:17

TORINO – Piangeva e il padre, esasperato, lo ha scosso con violenza. Il piccolo, di soli due settimane, è ricoverato in condizioni molto gravi. È quanto accaduto a Torino. Il neonato,ricoverato all’ospedale infantile  Regina Margherita di Torino riportata forti emorragie che potrebbero causargli danni permanenti al cervello. Servirà tempo, dicono i medici dell'ospedale, per valutare con esattezza le conseguenze. L'uomo è stato denunciato per lesioni.
Inizialmente, giunto in ospedale, il padre del neonato avrebbe detto ai medici del pronto soccorso che il piccolo gli era sfuggito dopo averlo preso in braccio. Ipotesi scartata subito dai medici e l’uomo – messo alle strette – ha confessato di aver scosso il figlioletto con violenza. Il piccolo potrebbe riportare danni permanenti, come la cecità o la paraplegia. Dopo un lungo ricovero in rianimazione, il bimbo è stato trasferito nel reparto di terapia subintensiva. I sanitari sono "cautamente ottimisti" sulle possibilità di sopravvivenza del neonato, che era arrivato in ospedale con una grave emorragia cerebrale. Soltanto tra qualche mese, però, i medici potranno valutare con esattezza i danni subiti.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©