Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

l'assassino identificato ed arrestato questa mattina

Torino: uomo accoltellato ed ucciso da un senzatetto


Torino: uomo accoltellato ed ucciso da un senzatetto
27/04/2010, 19:04

TORINO - Sembrerebbe l'ennesimo violento litigio degenerato e terminato in tragedia. Teatro dell'accoltellamento letale è lo scalo Smistamento, un’area di servizio delle Ferrovie tra le stazioni Lingotto e Porta Nuova e, la vittima, si chiama Pasquale Cardillo, 58 anni, addetto alla pulizia dei treni. Durante la notte, mentre era intento a pulire il vagone di un  frecciarossa, Cardillo avrebbe sorpreso un senza fissa dimora che dormiva all'interno del treno. L'uomo, sul quale ora pende il sospetto di omicio, si chiama Pietro Albanese ed ha 47 anni.
Secondo quanto riferito da alcuni colleghi della vittima che hanno assistito alla discussione inziale, il clochard avrebbe colpito con tre colpi al basso ventre l'addetto alle pulizie che, più di una volta, gli aveva intimato di abbandonare il vagone. Tre colpi sferrati con un coltello che sono stati letali all'impiegato 58 enne; prima accasciatosi al suolo e poi spirato per le gravi lesioni interne riportate e per l'emoraggia di sangue causata dai profondi tagli. Dopo la colluttazione, Albanese si è rifugiato in un altro treno poco distante dal primo, sempre nella scalo Smistamento. Le autorità, dopo aver dispiegato diverse pattuglie nei dintorni della stazione, hanno trovato il presunto omicida seminudo ed in stato confusionale; portato in procura ed interrogato dal pubblico ministero
Antonio Malagnino, l'uomo avrebbe asserito di non ricordare nulla di ciò che era accaduto la sera precedente. Gli inquirenti ipotizzino che, durante l'omicidio, Albenese fosse ubriaco e che per tale motivo non avesse successivamente tentato la fuga fuori dalla stazione.
Intanto, gli agenti della polizia ferroviaria, hanno recuperato alcuni effetti personali del 47enne ed un kit di coltelli da cucina attualmente al vaglio della polizia scientifica.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©