Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Torre Annunziata, fermato 15enne per tentato omicidio


Torre Annunziata, fermato 15enne per tentato omicidio
07/06/2011, 17:06

Questa mattina, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza “Torre Annunziata” hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria A.O. 15enne di Boscoreale (Na), pregiudicato per resistenza a pubblico ufficiale e guida senza patente, in quanto gravemente indiziato di tentato omicidio, porto e detenzione illegale di arma comune da sparo e del relativo munizionamento, nonché di spari in luogo pubblico. I fatti si sono verificati ieri sera a Boscoreale in Via Settetermini, dove i poliziotti, nel corso di un ordinario servizio di controllo del territorio si sono imbattuti in un agguato. Due motoveicoli, entrambi con due individui in sella, si sono avvicinati ad una Fiat Punto di un 32enne di Sorrento, l’hanno affiancata ed hanno iniziato a sparare numerosi colpi d’arma da fuoco. I proiettili hanno colpito la portiera lato guida ed il portellone posteriore che è andato subito in frantumi. Nonostante il notevole volume di fuoco, l’uomo a bordo della Fiat, grazie anche al tempestivo intervento dei poliziotti, è miracolosamente rimasto illeso. Quest’ultimo fuggito dal luogo dell’accaduto, è stato successivamente rintracciato ed ha dichiarato che era stato inseguito e raggiunto per futili motivi dovuti a problemi di viabilità ma che con i ragazzi non aveva avuto alcun diverbio. I poliziotti, avendo assistito alla sparatoria non molto distanti, hanno però riconosciuto A.O. in quanto fratello di due noti pregiudicati. Uno è legato ad un clan locale ed è attualmente detenuto. L’altro invece è stato di recente vittima di un agguato di stampo camorristico avvenuto all’interno del quartiere denominato “Piano Napoli”. Questa mattina sono pertanto riusciti a rintracciare il minore e lo hanno subito sottoposto a fermo di polizia giudiziaria. Oltre che dai poliziotti, A.O è stato altresì riconosciuto dalla vittima dell’agguato. Dopo il fermo il minore è stato accompagnato al Centro Prima Accoglienza dei Colli Aminei.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©