Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I lavoratori chiedono il reintegro in servizio

Torre Annunziata: Officine torresi, amministrazione in campo


.

Torre Annunziata: Officine torresi, amministrazione in campo
17/09/2010, 16:09

TORRE ANNUNZIATA – Continua lo stato di agitazione dei lavoratori di Officine Torresi, l’azienda di via Terragneta. Si è chiuso con un nulla di fatto l’incontro tra i vertici dell’azienda, l’amministrazione comunale e i sindacati. Nessuna garanzia per i dipendenti da tempo in cassa integrazione, fermo al palo il progetto di rilancio del polo nautico. Le aziende che hanno partecipato al summit in Comune non hanno offerto garanzie né per quanto riguarda i piani industriali, né in merito al reintegro in servizio dei lavoratori che fine a dicembre potranno usufruire della cassa integrazione. Cresce la rabbia e la preoccupazione. Una situazione diventata insostenibile per i lavoratori che pagano il prezzo più alto e da mesi sono in lotta per rivendicare i propri diritti. “È una situazione estremamente complessa – ha sottolineato il sindaco Giosuè Starità – perché quest’azienda ha una profonda crisi che ha determinato le condizioni per un tentativo di riconversione industriale che però non riesce a raggiungere gli obiettivi sperati. Resta la criticità, fin ora non si è raggiunto un risultato concreto, sebbene ci sia stato l’impegno da parte di tutti”. Primi spiragli di ripresa per il progetto del polo nautico. “Ci sono imprenditori interessati all’area – prosegue il primo cittadino – c’è un meccanismo che sembra voler determinare un’inversione di tendenza. Vanno evitati gli errori commessi in passato. Va determinato un nuovo percorso fatto di regole certe, in modo da dare garanzie ai lavoratori”. Sui prossimi passi da mettere in campo il sindaco conclude: “L’amministrazione si impegnerà a favorire lo sviluppo infrastrutturale dell’area”.

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©