Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Il giovane era già finito in manette due anni fa

Torre Annunziata: spaccio di droga, torna in carcere Iapicca


Torre Annunziata: spaccio di droga, torna in carcere Iapicca
10/07/2010, 16:07

TORRE ANNUNZIATA – Torna nuovamente in carcere, Umberto Iapicca, di 22 anni, uno dei pusher del "Quadrilatero delle Carceri" a Torre Annunziata, coinvolto nel marzo del 2007, nell’inchiesta sulla più grande piazza di spaccio della città.
Il giovane, figlio del boss Giovanni Iapicca del clan Gionta, è stato arrestato, nella giornata di ieri,  dagli agenti del locale commissariato di polizia.
Il 22enne, destinatario di un provvedimento per la carcerazione, emesso dalla Procura presso il Tribunale di Torre Annunziata, dovrà scontare adesso,  3 anni di reclusione, oltre al pagamento di 60mila euro di multa, per violazione della  legge sugli stupefacenti.
Furono gli stessi poliziotti del commissariato di polizia di Torre Annunziata ad arrestarlo due anni fa.
Iapicca, infatti, è stato condannato alla pena di 5 anni e 3 mesi di reclusione, ai quali vanno detratti 2 anni di detenzione domiciliare già scontati.
I poliziotti, dopo averlo fermato in via Cavour e avergli stretto le manette ai polsi, lo hanno condotto presso il carcere napoletano di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©