Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Torre Annunziata, vicina cerca di salvare pusher dall’arresto aggredendo un carabiniere


Torre Annunziata, vicina cerca di salvare pusher dall’arresto aggredendo un carabiniere
09/04/2013, 14:05

 

A Torre Annunziata i carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia hanno arrestato per detenzione illegale di arma da fuoco, ricettazione e detenzione a fini di spaccio di stupefacente un uomo di 22 anni, residente in via collinetta, già noto alle forze dell’ordine.

dopo indagini i militari dell’arma in vico giglio hanno perquisito l’abitazione in uso al giovane, trovandolo in possesso di una pistola calibro 9 con matricola abrasa e caricatore completo di 15 cartucce, una pistola calibro 6,35 con caricatore contenente 5 cartucce e ulteriori 15 cartucce dello stesso calibro,300 grammidi marijuana e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente. Inoltre i militari dell’arma hanno disattivato e sequestrato un sofisticato sistema di video sorveglianza, con 4 microcamere, che aveva installato all’esterno dell’abitazione per controllare l’arrivo delle forze dell’ordine.

durante l’operazione una 30enne del luogo, vicina di casa del 22enne, senza apparente motivo, ha prima ingiuriato un carabiniere e poi, opponendosi al controllo, lo colpiva al volto, venendo subito arrestata per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. il militare dell’arma è stato medicato dai sanitari dell’ospedale di Boscoreale per lesioni guaribili in 4 giorni.

L’uomo è stato tradotto nel carcere di poggioreale mentre la donna dopo le formalità di rito, è stata accompagnata nella sua abitazione agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©