Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Aveva attirato la sua vittima nei bagni del cimitero

Torre del Greco: 53enne violenta minore, fermato dai vigili

L'uomo, con precedenti penali, è stato arrestato

.

Torre del Greco: 53enne violenta minore, fermato dai vigili
18/06/2011, 12:06

TORRE DEL GRECO - Scandalo sessuale a Torre del Greco. Gli agenti della polizia municipale hanno fermato Donato Loffredo, di 53 anni, conosciuto in città con il soprannome di “Savoldi”, con l’accusa di violenza sessuale ai danni di un minore. L’autore del vile gesto era riuscito ad attirare un ragazzino di otto anni, poi risultato essere il figlio della convivente dell’uomo, in una zona appartata del cimitero torrese di via San Giuseppe alle Paludi. Lì, in un bagno del camposanto, approfittando dell’innocenza del ragazzo, si è fatto masturbare. La scena non è passata inosservata ai custodi del cimitero che hanno immediatamente avvertito i vigili urbani. Colto sul fatto, il 53enne, ancora intento a molestare la sua giovanissima vittima, dopo una prima colluttazione con un casco bianco si è dato alla fuga. Solo con l’aiuto dei colleghi, coordinati dal comandante Andrea Formisano, Loffredo è stato bloccato e trasportato nella sede dei caschi bianchi. I vigili hanno a lungo trattenuto ed interrogato il pedofilo  la cui sorte è stata ora affidata ai pm della procura di Torre Annunziata. Il bambino, invece, è stato affidato a delle cure mediche. Nel frattempo, sono state effettuate delle perquisizioni nell’appartamento dell’uomo e sono stati ascoltati, come persone informate sui fatti, i custodi del cimitero. Da quanto emerge dalle prime ricostruzioni fatte sulla vita del 53enne, l’uomo conviveva da tempo con una donna di San Giuseppe alle Paludi. La sua compagna, la madre della giovane vittima. Gli agenti hanno  anche riscontrato all’uomo dei precedenti penali per contrabbando di sigarette. Per il momento l’uomo è stato tradotto alla casa circondariale di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©