Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Torre del Greco, affiliato a clan chiede un “regalo” per la befana dei figli dei carcerati: fermato


Torre del Greco, affiliato a clan chiede un “regalo” per la befana dei figli dei carcerati: fermato
24/01/2012, 11:01

A Torre del Greco i carabinieri della locale aliquota operativa hanno dato esecuzione al decreto di fermo del pm emesso il 23 gennaio dalla direzione distrettuale antimafia di napoli, nei confronti di un uomo di 47 anni, residente in via salvator noto, già noto alle ffoo, ritenuto vicino al sodalizio criminale denominato clan “falanga”, operante a torre del greco, per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. L’uomo è gravemente indiziato che nei primi giorni di gennaio si è presentato in una gioielleria del centro e al titolare gli ha intimato di consegnargli una somma in denaro contante, non quantificata, quale “regalo” per la befana dei figli dei carcerati. Al tentennamento della vittima, gli riferiva che sarebbe passato nei prossimi giorni per ritirare il “regalo”, ma quando si è presentato ha trovato i carabinieri ad attenderlo. Continuano le indagini dei militari dell’arma per accertare che il 47enne abbia fatto “visita” ad altri commercianti della zona. Il fermato è stato associato nell’istituto penitenziario di secondigliano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©