Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il rogo, nella giornata di ieri, sarebbe di origine dolosa

Torre del Greco, falegnameria distrutta dalle fiamme


.

Torre del Greco, falegnameria distrutta dalle fiamme
10/04/2010, 12:04

TORRE DEL GRECO – In fiamme, nella giornata di ieri, una falegnameria di Torre del Greco. Il locale interessato dall’incendio, in via Ponte della Gatta, era chiuso perché sottoposto a sequestro giudiziario per una serie di irregolarità riscontrate.
Impegnati a spegnere l’incendio, tre mezzi dei vigili del fuoco del distaccamento di Ponticelli che hanno lavorato per varie ore. Sul posto sono intervenute anche alcune pattuglie della polizia.
Nella zona interessata, ci sono diverse case e alcune attività commerciali che fortunatamente non sono state coinvolte dal rogo. Nessuna persona è rimasta ferita e gli appartamenti, al momento, non sono a rischio. Tuttavia il fumo scaturito dall’incendio, ha comunque costretto alcune famiglie a lasciare temporaneamente le proprie abitazioni per maggiore sicurezza.
In un primo momento gli investigatori hanno pensato che dietro l’incendio ci potesse essere la mano del racket, anche alla luce degli ultimi episodi verificatisi in città: soltanto due settimane fa, la criminalità organizzata locale, aveva appiccato il fuoco ad un cantiere nautico di via Nazionale i cui titolari avevano, in passato, denunciato richieste estorsive.
Dopo successivi accertamenti, però, è emersa la natura dolosa del rogo.
Stando ad una prima ricostruzione, alcune persone, nelle prime ore della giornata, avrebbero dato fuoco a sterpaglie ed erbacce cresciute in un vicino appezzamento di terreno abbandonato. Una donna, per questo, è stata denunciata.
In pochi minuti le fiamme, alimentate anche dalla grossa quantità di legno conservata all’interno del locale, hanno raggiunto la falegnameria avvolgendo buona parte della struttura.
I primi ad accorgersi di quanto stava accadendo sono stati alcuni residenti della zona che hanno immediatamente chiamato i vigili del fuoco.
I danni, secondo le stime fatte dai proprietari della falegnameria, ammonterebbero a circa 40mila euro.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©