Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il "branco" proveniva da Sorrento

Torre del Greco: follia in Circum. Fermati 14 ragazzi

Hanno aggredito passeggeri e devastato vagone treno

Torre del Greco: follia in Circum. Fermati 14 ragazzi
15/05/2011, 19:05

TORRE DEL GRECO - Un vagone del treno completamente devastato. Passeggeri aggrediti e feriti, che nel panico scappano via alla fermata d'occasione. Un normale pomeriggio di primavera si trasforma in momenti di pura follia alla fermata della Circumvesuviana di Torre del Greco. Un nutrito gruppo di giovani scalmanati è diventato il terrore della stazione. In quattordici sono stati fermati  in Piazzale della Repubblica dagli agenti della polizia locale, giunti sul posto in collaborazione con gli uomini della polizia municipale ed i carabinieri della stazione Dante Iovino. Erano da poco trascorse le 18.30, quando il convoglio proveniente da Sorrento e diretto a Napoli è stato fermato alla stazione centrale di Torre del Greco. L'intervento è stato predisposto dai responsabili della Circumvesuviana, dopo aver captato quanto stava accadendo all'interno. Un gruppo di ragazzi, una ventina in tutto, probabilmente saliti alla stazione di Meta dopo una giornata di mare, stava dando libero sfogo alla propria verve. Di mira erano stati presi prima i sediolini del vagone in cui viaggiavano. Poi distrutti i vetri e le porte d'ingresso. Non bastassero i danni materiali, l'obiettivo erano infine diventati i passeggeri. Alcuni di loro sarebbero stati aggrediti prima verbalmente e poi fisicamente. L'intervento congiunto di polizia e carabinieri ha messo fine al pomeriggio di ordinaria follia. Da Piazzale della Repubblica, in quattordici sono stati al momento trasferiti alla caserma Dante Iovino di viale Campania. In questo momento sono in corso accertamenti, e i carabineiri faranno riferimento anche alle registrazioni delle telecamere di videosorveglianza della Circumvesuviana. Molti dei ragazzi fermati sarebbero minorenni.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©