Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’inaugurazione il prossimo 6 maggio

Torre del Greco, nasce lo sportello antiusura


.

Torre del Greco, nasce lo sportello antiusura
24/04/2010, 12:04

TORRE DEL GRECO – Uno sportello antiusura destinato alle vittime degli strozzini. Ma anche rivolto a commercianti, piccoli imprenditori ed artigiani che vogliono investire in nuove attività ma non riescono ad offrire le giuste garanzie alle banche per ottenere un finanziamento. Lo sportello si aprirà nei locali della parrocchia di Santa Maria del Popolo a Torre del Greco il prossimo 6 maggio. L’iniziativa è stata promossa dall’associazione Sirio. Ad ascoltare quanti si rivolgeranno al centro, due operatori, uno psicologo e un esperto in materie bancarie precedentemente formati con un corso di 40 ore. Lo scopo è quello di sostenere le famiglie in difficoltà e vessate dai debiti e contemporaneamente, educare, giovani ed adulti, al corretto utilizzo dei soldi. Saranno, infatti, garantiti prestiti fino ad un massimo di 5000 euro proprio perché la finalità resta quella di informare ed educare. Lo sportello, dopo l’inaugurazione, sarà aperto tutti i giovedì dalle 18:30 alle 20:30. L’iniziativa punta ad arginare un fenomeno sempre più dilagante nella città del corallo con la consapevolezza che usura e racket, sono strettamente collegati e che, spesso, dietro queste due piaghe si nasconde la paura e l’omertà di troppi cittadini. Senza contare che legato allo strozzinaggio, fiorisce una vera e propria organizzazione criminale che ricicla i soldi delle estorsioni. La fondazione Sirio, inoltre, contribuisce anche ad un’opera di sensibilizzazione nelle scuole. Tre esperti, infatti, già da qualche mese, sono impegnati in un corso di educazione all’uso responsabile del denaro, rivolto agli studenti della scuola elementare Enrico De Nicola e della media Domenico Morelli, in cui si discute anche di usura e racket. Ai ragazzi si insegnano i pericoli che si corrono indebitandosi per acquistare il superfluo o rivolgendosi agli usurai.  

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©