Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Torre del Greco: scontri partita di calcio Turris Ebolitana, riconosciuto per tatuaggi tribali


Torre del Greco: scontri partita di calcio Turris Ebolitana, riconosciuto per tatuaggi tribali
25/08/2011, 14:08

Gli agenti del Commissariato di Polizia di Torre del Greco hanno denunciato in stato di liberta all’Autorità Giudiziaria un giovane torrese M.E. di anni 27enne, per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lancio di oggetti pericolosi e invasioni di campo in occasioni di competizioni sportive.

I poliziotti, nel corso del servizio di controllo del territorio, mentre percorrevano via Purgatorio hanno riconosciuto il giovane che lo scorso 17 marzo in occasione della partita di calcio Turris- Trivento, valevole per la Coppa Italia di serie D riuscì ad eludere il controllo da parte degli agenti che lo riconobbero quale autore di lancio di oggetti pericolosi contro la Polizia in occasione di una precedente partita di calcio Turris – Ebolitana svoltasi lo scorso 16 gennaio presso lo stadio Liguori.

In data 17 marzo, al giovane che presentava una forte somiglianza a quello già visto nella precedenza partita dalle immagini fotografiche della Polizia Scientifica, fu chiesto di scoprirsi il braccio destro e sinistro per accertare l’esistenza di evidenti tatuaggi tribali nonché di una cicatrice circolare del diametro di circa due centimetri.

Il giovane, non avendo con sé alcun documento, con gesto repentino riuscì ad allontanarsi facendo perdere le tracce.

Gli agenti, nella giornata di ieri, mentre si trovavano in via Purgatorio, hanno individuato il giovane che veniva riconosciuto proprio dai tatuaggi che mostrava indossando una maglietta a mezza manica. A carico del giovane sono scattate le manette.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati